01 BH Circolari covid 19 11 24marzo

 

Gli Ingegneri premiano il merito

Al 59° Congresso Nazionale degli Ingegneri una giornata dedicata all'illustrazione dei progetti

Si conclude oggi (venerdì 12 settembre, ndr) il 59° Congresso Nazionale degli Ordini degli Ingegneri d'Italia con una giornata dedicata all'illustrazione dei progetti riservati ai giovani, alle donne ed alle idee più creative. Un modo, anche questo, di costruire insieme il domani.

Talento e professione, un filo spesso e solido che oggi (venerdì 12 settembre, ndr) ha annodato gli interventi della giornata conclusiva del 59° Congresso Nazionale degli Ordini degli Ingegneri d'Italia a Caserta. “Ingenio al femminile”, un'iniziativa che promuove l'apporto della donna nel mondo del lavoro, il premio concorso per borse di studio CNI-ISSNAF per offrire a giovani brillanti ingegneri italiani la possibilità di specializzarsi in prestigiosi centri di ricerca del Nord America, infine "Scintille.2013", il premio rivolto all'innovazione e alla creatività. Sono stati questi i progetti protagonisti dell'assise congressuale di oggi.

“Le donne possono dare un contributo significativo in termini di organizzazione, idee e collaborazione in ogni ambito professionale” così Ania Lopez, consigliere del Consiglio Nazionale degli Ingegneri (CNI), ha presentato l'edizione 2014 di “Ingenio al femminile”, prevista a fine novembre, in seguito al grande successo ottenuto lo scorso anno. Anche l'iniziativa riservata ai giovani ingegneri italiani più talentuosi, il premio per le borse di studio CNI-ISSNAF, ha riscosso ampi consensi.

“Lo scopo è quello di offrire alle nuove leve, competenti e meritevoli - ha spiegato Fabio Bonfà Vicepresidente Vicario CNI - la possibilità di vivere un'esperienza di livello internazionale in modo da formare profili professionali sempre più adeguati ad una società in perenne evoluzione”. Gli fa eco Gianni Massa, Vicepresidente CNI, che riferisce come il progetto "Scintille.2013" si inserisca in un contesto di ampio rinnovamento e proiezione al futuro che è proprio di una categoria in continuo movimento quale quella degli ingegneri. “L’obiettivo – ha spiegato - è la ricerca di idee che possano divenire scintille propulsive di progetti concreti”.

Puntare sulle giovani generazioni e su proposte innovative rappresenta, del resto, uno dei pilastri delle azioni messe in campo dal CNI. “Vogliamo essere una fucina di talenti e creare le basi per un confronto aperto e costruttivo tra chi ha già una grande esperienza alle spalle e chi sta muovendo ora i primi passi nel mondo del lavoro” questo il messaggio conclusivo degli ingegneri italiani a tutti gli intervenuti in sala.

Allegati

Gli ingegneri premiano il merito