01 BH Circolari covid 19 11 24marzo

 

La progettazione della sicurezza antincendio nei luoghi di lavoro

BH1_La progettazione della sicurezza antincendio nei luoghi di lavoro_08apr2022.png

 

Venerdì 8 Aprile 2022

Tra i principali obiettivi della collaborazione tra Inail e Consiglio Nazionale degli Ingegneri (CNI) giunta al terzo protocollo d’intesa (2021-2024) riveste particolare importanza lo sviluppo di iniziative in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro volte a contribuire in modo sostanziale all’aggiornamento culturale, tecnico e formativo degli ingegneri, in un contesto di “comunità di pratica” di professionisti che ha come fattori elettivi la costruzione e diffusione di conoscenze, il confronto e la condivisione di idee e progetti, la valorizzazione delle esperienze e delle competenze. E’ anche attraverso questi nuovi approcci che si può arrivare ad una reale, concreta ed efficace diffusione della cultura della sicurezza sul lavoro considerando il ruolo sociale ed istituzionale di due Enti come Inail e CNI. In questo quadro si inserisce il webinar nazionale organizzato, cui ha aderito il Corpo Nazionale Vigili del Fuoco.

Negli ultimi vent’anni, il D.M. 10 marzo 1998 ha continuato ad applicarsi nelle more dell’attuazione dell’art. 46, comma 3, del D.Lgs. 9 aprile 2008, n° 81 e s.m.i., rappresentando il principale e fondamentale atto normativo per la valutazione del rischio incendio nei luoghi di lavoro.

Sebbene esso non rappresenti una regola tecnica nell’accezione comune della locuzione, fino all’entrata in vigore del D.M 12 apile 2019, il D.M. 10 marzo 1998 ha guidato i progettisti nella definizione dei criteri generali di prevenzione incendi per la progettazione delle cosiddette “attività soggettive e non normate”.

Dopo vent’anni, anche in conseguenza dell’importante evoluzione normativa che negli ultimi anni ha caratterizzato tutto il settore della prevenzione incendi, soprattutto a seguito dell’emanazione del D.M. 3 agosto 2015 “Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi, ai sensi del’art. 15 del D.Lgs. 8 marzo 2006, n° 139”, meglio noto come “Codice di Prevenzione Incendi”, si è reso necessario allineare anche i contenuti del D.M. 10 marzo 1998 al nuovo corso dettato fondamentalmente dall’adozione di una metodologia di progettazione della sicurezza antincendi fondata sull’approccio prestazionale, procedendo così ad un profondo “restyling” al fine di tenere il passo con l’evoluzione normativa.

Locandina

Visualizza la registrazione video dell'evento


Si allega la documentazione illustrata nel corso del Webinar

Progettazione di una piccola attività commerciale con il minicodice
Marco DI FELICE Componente GdL Sicurezza del CNI

Le ripercussioni sul DVRLe ripercussioni sul DVR
Adriano MAGGI INAIL Consulenza tecnica per l’edilizia centrale

Il Decreto Controlli
Piergiacomo CANCELLIERE Comandante Vigili del Fuoco Rimini

Il Decreto GSA
Andrea MARINO Vice Dirigente Vigili del Fuoco Perugia

Il Decreto Minicodice 
Raffaele SABATINO Inail – Dipartimento innovazione tecnologica per la sicurezza degli impianti, prodotti e insediamenti antropici

Progettare la sicurezza con il Minicodice. L’analisi del rischio per una piccola attività produttiva
Elisabetta SCAGLIA Componente aggregato GdL Sicurezza del CNI


FAQ

Risposte ai quesiti presentati durante il webinar